6 cose che non possono essere ignorate nella manutenzione quotidiana degli impianti fotovoltaici

· Notizia sull'industria fotovoltaica

Le centrali fotovoltaiche sono diventate la scelta di molte famiglie.L'uso della produzione di energia solare non solo contribuisce alla protezione dell'ambiente, ma consente anche di risparmiare notevolmente sulle bollette energetiche domestiche.Come far sì che i benefici delle centrali fotovoltaiche vadano oltre? Ad esempio, più generazione di energia.Per i normali proprietari di impianti fotovoltaici, purché si faccia un buon lavoro nella manutenzione quotidiana, la produzione di energia della centrale fotovoltaica può essere aumentata del 5% -30%!

Pulizia di sostanza inquinante

In genere i moduli fotovoltaici hanno una durata di vita di circa 25 anni. Pulendo regolarmente i pannelli dei moduli da escrementi di uccelli, foglie e altri agenti oscuranti si garantisce la massima esposizione alla luce solare. Se di solito si ama la pulizia e si hanno requisiti elevati per la produzione di energia, è possibile pulire i moduli solari, ma è necessario prestare attenzione ai seguenti punti.

  1. In genere si sceglie di pulire i moduli al mattino o nel tardo pomeriggio. Durante la pulizia, non sostare a meno di 1 m dal bordo del tetto.
  2. Prima di pulire i moduli, controllare i registri di monitoraggio per verificare l'eventuale presenza di emissioni di potenza anomale, analizzare la possibilità di perdite e controllare che le linee di collegamento e i relativi componenti non siano danneggiati e aderenti.
  3. Il personale addetto alla pulizia dei componenti deve indossare indumenti da lavoro adeguati e un cappello per evitare raschiamenti e lesioni. Ganci, cinghie, fili e altre parti che possono causare trazione non devono essere presenti sugli indumenti o sugli strumenti.
  4. È severamente vietato pulire i moduli FV in condizioni meteorologiche di vento forte, pioggia intensa, temporali o neve abbondante. La pulizia invernale deve essere evitata con il risciacquo o con il risciacquo con acqua fredda quando i pannelli sono molto caldi.
  5. È severamente vietato utilizzare strumenti duri e affilati o solventi corrosivi e solventi organici alcalini per pulire i moduli fotovoltaici e spruzzare acqua di pulizia sulle scatole di giunzione dei moduli, sui ponti di cavi, sulle scatole di convergenza della corrente e su altre apparecchiature.

Manutenzione di moduli e supporti

1. La superficie del modulo fotovoltaico deve essere mantenuta pulita. Per pulire il modulo fotovoltaico si deve utilizzare un panno asciutto o umido, morbido e pulito; è severamente vietato l'uso di solventi corrosivi o di oggetti duri per pulire il modulo fotovoltaico. Il modulo fotovoltaico deve essere pulito a un'irradiazione inferiore a 200W/㎡ e non è consigliabile utilizzare liquidi con una grande differenza di temperatura con il modulo per pulirlo.
2. Non perdere i cartelli di avvertimento carichi sui moduli FV.
3. I moduli fotovoltaici devono essere ispezionati regolarmente e regolati o sostituiti immediatamente se si riscontrano i seguenti problemi.
-- Moduli fotovoltaici con vetro frantumato, backsheet bruciati, cambiamenti di colore visibili.
-- la presenza di bolle d'aria nel modulo fotovoltaico che formano un canale di collegamento con il bordo del modulo o tra i circuiti.
-- Le scatole di giunzione dei moduli FV sono distorte, contorte, incrinate o bruciate, con terminali che non fanno contatto.
4. Per i moduli fotovoltaici con cornice metallica, la cornice e il supporto devono essere ben integrati, con una resistenza di contatto non superiore a 4Ω tra loro, e la cornice deve essere saldamente collegata a terra.
5. Utilizzare un amperometro a pinza CC per misurare la corrente di ingresso di ciascuna stringa di moduli fotovoltaici collegata allo stesso dissipatore di corrente CC nelle stesse condizioni di intensità della radiazione solare; la deviazione non deve superare il 5%.

Manutenzione della scatola del lavandino

  1. Le sbarre DC non devono presentare deformazioni, ruggine, perdite d'acqua, fenomeni di accumulo di polvere, i segnali di avvertimento di sicurezza sulla superficie esterna della scatola devono essere completi e integri, la chiusura impermeabile della scatola deve essere flessibile da aprire e chiudere.
  2. I terminali della sbarra CC non devono essere allentati o corrosi.
  3. Le specifiche del fusibile CC ad alta tensione nella sbarra CC devono essere conformi alle disposizioni di progetto.
  4. La resistenza di isolamento del polo positivo a terra e del polo negativo a terra del bus di uscita CC deve essere superiore a 2 megaohm.
  5. La sbarra di uscita CC è dotata di un interruttore automatico CC, la cui funzione di interruzione deve essere flessibile e affidabile.
  6. Il parafulmine della sbarra CC deve essere efficace.

Manutenzione dell'inverter

  1. La struttura e i collegamenti elettrici dell'inverter devono essere mantenuti intatti e privi di ruggine, polvere e altri fenomeni; l'ambiente di dissipazione del calore deve essere buono, senza grandi vibrazioni e rumori anomali quando l'inverter è in funzione.
  2. I segnali di avvertimento sull'inverter devono essere completi e privi di danni.
  3. Le ventole di raffreddamento dei moduli, delle reattanze e dei trasformatori dell'inverter devono avviarsi e arrestarsi autonomamente in base alla temperatura e non devono verificarsi grandi vibrazioni e rumori anomali quando le ventole di raffreddamento sono in funzione.
  4. Scollegare periodicamente l'interruttore automatico del lato di uscita CA (lato rete) una volta e l'inverter dovrebbe smettere immediatamente di fornire energia alla rete.
  5. Se la temperatura del condensatore del bus CC nell'inverter è troppo elevata o supera la sua durata di vita, è necessario sostituirlo in tempo.

Manutenzione dei cavi

  1. La parte del cavo all'ingresso e all'uscita dell'apparecchiatura deve essere sigillata intatta, non deve esserci alcun foro con un diametro superiore a 10 mm, altrimenti deve essere sigillata con una parete di fango antincendio.
  2. L'imboccatura del tubo d'acciaio di protezione del cavo non deve presentare perforazioni, crepe e dislivelli significativi, la parete interna deve essere liscia, il tubo del cavo metallico non deve essere gravemente arrugginito, non devono essere presenti bave, oggetti duri, rifiuti; in caso di bave, limare leggermente e avvolgere con il rivestimento del cavo e legare bene.
  3. I pali lungo la linea diretta del cavo interrato devono essere intatti, non devono esserci scavi sul terreno vicino al percorso, devono essere assicurati che non ci siano cumuli di oggetti pesanti, materiali da costruzione e strutture temporanee sul terreno lungo il percorso, non devono essere scaricate sostanze corrosive e devono essere assicurati che le strutture di protezione del cavo di terra esposto all'aperto siano intatte.
  4. Assicurarsi che la copertura della trincea per cavi o del pozzo per cavi sia intatta, che non vi siano acqua o detriti nella trincea, che il supporto nella trincea sia solido, che non vi sia ruggine, che non vi siano fenomeni di allentamento, che il rivestimento esterno del cavo armato e dell'armatura non sia gravemente arrugginito.
  5. In caso di cavi multipli posati uno accanto all'altro, controllare la distribuzione della corrente e la temperatura del rivestimento esterno del cavo per evitare che il cavo bruci il punto di connessione a causa di un contatto insufficiente.

1. Se si verifica un'interruzione per pioggia, è possibile che i terminali non siano ben serrati. Se si verifica una situazione di questo tipo, è necessario intervenire dopo che la pioggia è passata, avvolgendo i terminali con del nastro isolante e osservando poi se si verifica l'interruzione; se il fenomeno dell'interruzione continua a verificarsi, è necessario segnalarlo al centro di manutenzione o alla stazione locale di gestione dell'elettricità.
2. Durante i temporali, l'interruttore dell'aria sotto il contatore deve essere spento per evitare danni alle apparecchiature elettriche. Quando il temporale è finito, chiudere nuovamente l'interruttore.

Vale la pena di ricordare che non bisogna sottovalutare il lavoro di pulizia e manutenzione delle centrali fotovoltaiche domestiche, che possono aumentare la produzione di energia dal 5% al 30% dopo la pulizia. Nelle aree più umide dell'ambiente, la frequenza di pulizia è generalmente da 3 a 5 mesi per 1 volta, mentre nelle aree più secche dell'ambiente la frequenza di pulizia è generalmente di 1 volta al mese.

In qualità di produttore di moduli fotovoltaici con 14 anni di esperienza, Legg Mason Solar è pronta a collaborare con voi per contribuire alla transizione energetica. Contattarci per aprire la porta all'energia verde.