Manutenzione dell'impianto fotovoltaico: consigli pratici per la pulizia dei pannelli

· Notizia sull'industria fotovoltaica

Polvere, foglie e sporcizia si depositano sui moduli fotovoltaici, sporcano e oscurano la superficie dei pannelli solari, limitando così l'irraggiamento solare e riducendo la loro produzione di energia elettrica. Si stima che un impianto fotovoltaico sporco possa ridurre la resa elettrica fino al 20%. Una corretta pulizia dei pannelli fotovoltaici è quindi essenziale per garantire un assorbimento ottimale della radiazione solare e la sua successiva conversione in elettricità. Infatti, la pulizia regolare e programmata dei pannelli solari aumenta la loro produzione di energia, determinando un aumento del 30% della produzione di energia elettrica.

Anche se ci sono fenomeni atmosferici come pioggia e neve per risciacquare e pulire i pannelli fotovoltaici, ciò non è sufficiente a pulirli completamente. In particolare, ci sono uccelli come i piccioni che soggiornano vicino ai pannelli e lasciano escrementi di uccelli che macchiano la superficie. Si raccomanda pertanto di pulire regolarmente i pannelli fotovoltaici, sia per mantenerne l'efficienza sia per garantire che i materiali utilizzati per la loro realizzazione rimangano in buone condizioni. Per mantenere costante la produzione di energia del tuo impianto fotovoltaico, è necessario programmare una pulizia dei moduli fotovoltaici almeno ogni due anni, e si può anche prevedere di pulirli una volta all'anno se ci sono troppi uccelli nelle vicinanze.

pulire i pannelli

Innanzitutto è necessario verificare se l'impianto fotovoltaico non funziona correttamente e se il livello di energia elettrica generata è in calo, verificabile attraverso il pannello di controllo dell'impianto fotovoltaico. È possibile affidare la pulizia a un professionista, che avrà a disposizione detergenti e metodi di pulizia specializzati per fornire una soluzione personalizzata a un prezzo medio di 80€/kW; oppure è possibile pulirli da soli (cosa più pericolosa) e sarà necessario con la linee vita, utilizzare una spazzola morbida e detergenti specifici; o ancora è possibile scegliere un robot per la pulizia dei pannelli fotovoltaici, radiocomandato, per una pulizia rapida ed efficiente fino a 1300 mq/ora.

Il momento migliore per programmare la pulizia dei moduli fotovoltaici è l'inizio della primavera, cioè marzo/aprile. In questo modo, i pannelli solari saranno molto pulito e quindi genereranno elettricità durante i mesi in cui i raggi solari sono al massimo.

Se si installa su un tetto inclinato, non c'è bisogno di pensarci, i moduli fotovoltaici completamente neri di Maysun Solar possono evitare questo problema. Tuttavia, se l'installazione avviene a terra o in una tenuta, quando la neve cade sul terreno e i pannelli non sono coperti da nulla, la neve a terra funge da specchio per rimandare indietro la luce solare, aumentando così la potenza generata dai pannelli, in quanto il riflesso della neve costituisce un piccolo aumento della potenza fotovoltaica quando i moduli a doppio vetro sono installati.

Come si fa a togliere la neve da un impianto fotovoltaico installato su un tetto piano? Puoi usare una spazzola morbida o uno straccio, ecc., per spingere la neve verso il basso, facendo attenzione a non graffiare il vetro. I pannelli hanno una certa capacità portante, ma non è possibile calpestarli e si consiglia inoltre di non pulire dopo che la neve è troppo spessa, poiché queste condizioni possono causare crepe nascoste o danni ai moduli. Una cosa da notare: non si deve usare acqua calda per sciacquare i pannelli.

pulire i pannelli
Tutti i Posts
×

Quasi fatto…

Ti abbiamo appena inviato una email. Ti preghiamo di cliccare il link nella email per confermare la tua iscrizione!

OK